Cloro granulare in polvere per sanitizzante nel trattamento acque piscina

9,00


Spedizione Gratuita!!!
Disponibilità: si
Formato:
1 KG


 

Codice prodotto CHLORP1
EAN Non Applicabile
Categoria Prodotti piscine
Marca PCOM
Disponibilità si
Disponibilità altri pezzi previo ordine no

Segnala ad un amico

Altre domande ?

 

Cloro granulare in polvere – Utilizzato come sanitizzante nel trattamento delle acque di piscina.

 

Descrizione

Composto da dicloroisocianurato di sodio anidro ad una concentrazione minima del 98 %, con un titolo in cloro attivo del 62 %.

 

Caratteristiche Chimico-Fisiche

Stato fisico Solido granulare

Colore Bianco

Odore Caratteristico, pungente

pH 2.7 ÷ 3.3

Solubilità in acqua Ottima

 

Applicazione


Adoperato come agente sanitizzante nel trattamento delle acque di piscina. Il principio attivo è costituito da cloro indirettamente rilasciato dal prodotto disciolto. Rispetto ad altre sostanze a base di cloro attivo, quali ad esempio l’ipoclorito di sodio o l’ipoclorito di calcio, i cloroisocianurati possiedono alcune caratteristiche chimiche che ne hanno determinato negli ultimi anni un crescente utilizzo, sino a divenire oggi gli agenti cloranti più diffusi.

La ragione di tale successo risiede nel fatto che, oltre a liberare l’acido ipocloroso responsabile dell’azione germicida, i cloroisocianurati rilasciano anche una certa quantità di acido cianurico, agente fortemente stabilizzante nei confronti dell’acido ipocloroso. È ben noto, infatti, che quest’ultimo è decomposto molto velocemente per effetto dei raggi ultravioletti e delle temperature elevate.

Il problema è, ovviamente, più sentito nelle ore centrali delle calde e soleggiate giornate estive, in pratica proprio quando la frequenza dei bagnanti è maggiore. Prodotti come gli ipocloriti, in tali condizioni, sono consumati molto rapidamente con conseguenti necessità di continui reintegri e di rischi per la salute dei bagnanti. L’acido cianurico che deriva dalla decomposizione dei cloroisocianurati rallenta, invece, in modo molto efficiente il processo di decomposizione, consentendo sia di ottenere risparmi a medio-lungo termine sui costi di gestione, sia di avere una piscina sempre con la giusta concentrazione di cloro attivo, anche nelle ore più critiche.

 

Diluizione

Può essere aggiunto direttamente in piscina o, previa dissoluzione, tramite pompe dosatrici. I dosaggi dipendono da diversi fattori tra i quali vanno citati il numero di bagnanti, l’intensità della luce solare, l’eventuale pioggia, la presenza di alghe. Le quantità normalmente impiegate corrispondono a circa 1 gr/m3 all’inizio dell’esercizio e, nei casi in cui si renda necessaria l’eliminazione delle clorammine, il dosaggio può arrivare sino a 15 gr/m3 .

 

Stoccaggio

Tenere i fusti chiusi e proteggerli dall’umidità: Attenzione! Il contatto con piccole quantità di acqua può provocare una reazione esplosiva con generazione di tricloruro di azoto.

Il prodotto va mantenuto in locali freschi, lontano dal fuoco, da fonti di calore, dalla luce solare. Evitare il contatto con materiali incompatibili (olio, grasso, segature, agenti riducenti, composti azotati, ipoclorito di sodio, ipoclorito di calcio, altri ossidanti, acidi, alcali), in particolare con acidi e con riducenti. Evitare umidità e condensa e temperature superiori a 225 °C

Gli utenti registrati possono condividere la loro esperienza avuta con questo prodotto/servizio. Registrati per accedere a tutti i benefici riservati agli utenti registrati o clicca su login se sei già registrato.